5 motivi per usare Google Trends per il tuo ristorante

Google Trends ristorante

Uno degli strumenti più validi ed utilizzati per studiare il mercato, anche nel campo della ristorazione, è sicuramente Google Trends.

Semplice, intuitivo e utilissimo per ottimizzare la tua strategia di marketing, non va di certo a sostituire i sondaggi cartacei (ma anche quelli inviati attraverso Plateform), ma è utile per integrare ciò che il cliente vi dice – o scrive – e ciò che… cerca su Google!

 

Come utilizzare Google Trends per il tuo ristorante

Google Trends a cosa serve

Se te lo stavi chiedendo, Google Trends è gratuito ed è uno strumento di Google che ti aiuta a capire quali sono le parole più ricercate su internet, in un dato periodo di tempo.

Considera che in media le persone utilizzano la ricerca su Google dalle 3 alle 4 volte al giorno, quindi possiamo reperire da queste ricerche una grossa mole di dati!

Scrivendo una parola chiave o una frase, Google Trends trova i trend di ricerca, le aree geografiche in cui è più popolare e le keyword correlate, sia le più ricercate che quelle in aumento, ovvero la cui frequenza ha registrato un’impennata recentemente.

Per un ristorante, un’identità differenziante e coerente, un sistema di marketing e un’esperienza cliente di alto livello sono elementi importantissimi. Ed è proprio su questi aspetti che Google Trends può aiutarti.

Vediamo ora 5 motivi per utilizzare Google Trends per il tuo ristorante.

 

Perché utilizzare Google Trends per il tuo ristorante

Perché Google Trends ristorante
1. Capire quali sono le tendenze nel settore della ristorazione

Utile soprattutto per chi vuole aprire un nuovo ristorante per spiccare rispetto alla concorrenza. Per farlo, ti servirà trovare la tua identità differenziante e capire qual è il tuo target di riferimento, chi è il tuo pubblico.

In questo caso, Google trends può aiutarti a capire quali sono le tendenze nel settore della ristorazione.

Per capirci meglio, proviamo a fare un esempio. Supponiamo tu voglia aprire una hamburgeria: ricercando le parole chiavi rilevanti su Google Trends, potrai scoprire in quale area della tua città c’è più interesse e magari valutarla per l’apertura.

2. Approfondire i trend stagionali

Non c’è inoltre da stupirsi se alcune parole sono ricercate più di altre in determinate stagioni. Su Google Trends puoi andare a ricercare tutte le tendenze stagionali, trovare spunti per il tuo menù in base agli interessi dei clienti, non sempre scontati.

Ovviamente, anche qui, non devi “cavalcare” qualsiasi trend, ma selezionare quelli coerenti con la tua identità.

3. Capire quali sono gli interessi dei clienti (e soddisfare le loro esigenze) e guadagnare fette di mercato

Per essere sempre aggiornato su quali sono i trend e gli interessi dei clienti, capire se sono in linea con la tua identità differenziante (o se puoi adattarle) e farle tue.

Analizzando i giusti termini di ricerca, possiamo notare cosa il cliente preferisce o cerca in un locale.

Ad esempio, siamo in una zona turistica e su Google Trends appare”ristorante con wifi” tra le ricerche correlate? Valutiamo se offrirlo come servizio gratuito ai nostri clienti e/o comunicarlo adeguatamente – anche a livello di SEO lavorando sul copy del vostro sito.

Oppure notate che negli ultimi anni molti nella vostra località cercano ristoranti per banchetti ogni primavera, allora potrebbe essere utile creare proposte ad hoc ed organizzarsi per ospitare gruppi e cerimonie.

4. Tenere d’occhio il nostro brand (e la concorrenza)

Possiamo ricercare anche il nome del nostro locale, andando a selezionare dall’elenco a discesa la denominazione e la localizzazione corretta e monitorare la nostra reputazione online, ma anche comparare due termini di ricerca e scoprire chi i clienti cercano di più su Google: il tuo locale o la trattoria all’altro lato della strada.

In questo esempio, per non far torti ai ristoratori nostrani, abbiamo selezionato una steak house di New York:

Esempio Google Trends ricerca ristorante

Per confrontare il nostro brand con un concorrente, nel campo adiacente “+ Confronta” inseriamo il nome del competitor che ci interessa analizzare:

Google Trends confronto ristoranti

5. Scoprire le ricerche correlate e le domande più ricercate relative al tuo locale (o alla tua proposta)

In questo caso, se abbiamo un volume di ricerche abbastanza alto, possiamo andare a ricercare quali parole i clienti associano al nostro brand quando ci cercano online.

Potremmo scoprire che hanno sempre le stesse domande o anche lamentele o consigli utili.

Tutto ciò è utile per capire come il tuo locale è percepito e come puoi migliorare.

 

In conclusione…

Sappiamo bene, come imprenditori, che le decisioni vanno prese basandosi su numeri e dati.

Conoscere il modo in cui il pubblico pensa e agisce online può essere di grande aiuto e Google Trends vi aiuta a fare proprio questo.

Perché non provarlo?

 

Vuoi ricevere una telefonata da un nostro esperto per fissare una demo gratuita o ricevere maggiori informazioni?

Compila il form di seguito con i tuoi dati e ti contatteremo noi per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.
Avrai la possibilità di parlare con un nostro responsabile tecnico e prenotare una demo Gratuita di 30 minuti per una panoramica di tutte le funzionalità della piattaforma.